Janette Criscuoli

Vai ai contenuti

Menu principale:

 



JANETTE CRISCUOLI

Una fabbrica di emozioni, questa è la voce di Janette. Una alchimia perfetta di “black and white”, di vocalità possente combinata in un sapiente gioco di chiari e scuri ad una estensione di voce che sembra non finire mai.  Un volo veloce che corre attraverso la profondità della passione, che si fonde in infinite vibrazioni nella assoluta universalità della musica.

Una strada non cercata, ma già tracciata da quella voglia travolgente di cantare sin da piccola. “Cantavo ogni volta che sentivo una nota. Lasciavo che la mia voce seguisse la musicalità del suono, che corresse dietro ogni sua intensità  e colore. ”Poi  lo studio della tecnica e la consapevolezza di poter gestire le proprie capacità. Giovanissima, nemmeno sedici anni, frequenta la scuola di Mogol a Toscolano vicino Terni.

Iniziano le prime apparizioni televisive con Ron, su RAI 1 al Teatro delle Vittorie nella trasmissione “La Grande Occasione”. E poi i concerti con l’orchestra di 30 elementi del maestro Martelli, le partecipazioni ai Festival come  quello di S. Marino dedicato ai giovani cantanti, l’inserimento dentro produzioni con musicisti ed arrangiatori di fama. Janette comincia ad attirare l’interesse di diverse case discografiche italiane ed estere. Ma c’è ancora tempo  per la decisione definitiva. Dieci anni dedicati, non solo al canto, alla danza e alla recitazione, ma anche agli studi universitari e alla tanto desiderata laurea in psicologia.

Poi la voglia di quella emozione incontenibile del cantare ritorna più forte che mai. Il primo album è prodotto in Germania dalla DA MUSIK.

Tredici brani inediti in inglese e spagnolo con dentro il singolo “To You il pezzo melodico che conferma la sua innata capacità di fondersi con naturalezza nel movimento del suono, di saper coniugare carattere, armonia, e  dinamica nella modulazione della sua voce.

Oggi ventisettenne, Janette continua nella sua strada di artista con la consapevolezza che se è la ragione a guidare le scelte, sono le emozioni a deviarne  i percorsi. E non è un caso che dopo aver sentito la sua voce Cristiano Malgioglio scriva per lei il brano “Il cuore tra le mani” presentato alle selezioni giovani del Festival di Sanremo 2010.Il 15 agosto 2012 Janette e i Rumba  de Mar sono stati gli interpreti dello spettacolo di ferragosto dell’Hotel Quisisana a Capri, dove sono stati applauditi da un selezionato pubblico internazionale.


Torna ai contenuti | Torna al menu